Banner del Romanzo su Blogger

Per quanti volessero inserire sul proprio blog nella piattaforma Blogger di Google il banner del Romanzo, suggerisco di utilizzare l’inserimento di un gadget HTML/javascript nella pagina Design.


 
banner049_1.jpg

Il codice da utilizzare per il banner normale, da inserire nel pié di pagina, è il seguente:

 

<a href="http://romanzosulblog.wordpress.com/&quot; target="_blank"><img src="http://bberti.interfree.it/Romanzo/banner/banner049_1.jpg&quot; alt="clicca qui!"></a>


 
banner049_s.jpg

Se invece si vuole utilizzare la versione mini, da inserire su un lato, utilizzare quest’altro codice:

<a href="http://romanzosulblog.wordpress.com/&quot; target="_blank"><img src="http://bberti.interfree.it/Romanzo/banner/banner049_s.jpg&quot; alt="clicca qui!" width="150"></a>

Non è necessario specificare alcun titolo per il gadget.

Banner del Romanzo su WordPress

Per quanti volessero inserire sul proprio blog WordPress il banner del Romanzo, suggerisco di utilizzare il widget Immagine con i seguenti parametri.

 

Image URL: http://bberti.interfree.it/Romanzo/banner/banner049_1.jpg
Link URL (when the image is clicked): http://romanzosulblog.wordpress.com/

Esiste anche una versione mini del banner, per chi avesse problemi di spazio. Per utilizzarla è sufficiente sostituire banner049_1.jpg con banner049_s.jpg in Image URL

Una ulteriore possibilità è l’utilizzo del widget Testo inserendo il seguente codice:

 

<div align=center>
<a href="http://romanzosulblog.wordpress.com/&quot; target="_blank"><img src="http://bberti.interfree.it/Romanzo/banner/banner049_1.jpg&quot; alt="clicca qui!"></a>
</div>

Anche in questo caso per mostrare la versione mini del banner è sufficiente sostituire banner049_1.jpg con banner049_s.jpg.

Il Romanzo sul Blog si è trasferito!

Come i più già sapranno i blog di Windows Live Spaces stanno per essere chiusi (marzo 2011). Microsoft offre la possibilità di trasferire tutto il contenuto, in maniera quasi indolore, sulla piattaforma WordPress.
In questa prospettiva il blog che ospitava i testi del Romanzo sul blog è stato spostato nella nuova piattaforma a questo nuovo link: http://romanzosulblog.wordpress.com/

Il vecchio link (http://artiebagagli.spaces.live.com/) è sempre valido con reindirizzamento automatico a quello nuovo, quindi chi ha il banner sul proprio blog non dovrà fare nessuna modifica.
Siccome però gli autori sono segnalati tramite l’indirizzo del loro blog, che a marzo non sarà più valido, gli autori stessi sono pregati di farmi avere un nuovo riferimento da inserire nei capitoli di loro creazione (nuovo blog, profilo facebook, e-mail o quant’altro permetta la loro individuazione).

Il blog Arti e bagagli (http://bberti.spaces.live.com/) rimarrà ancora sulla vecchia piattaforma, fino all’aggiornamento completo dei riferimenti degli autori.

Gli interessati sono pregati di condividere questa nota.

Agli orfani del Romanzo sul blog

Non è che durante la mia assenza sia stato a girarmi i pollici (li ho slogati subito) e ogni tanto ho anche pensato.
Nel ritornare ho riletto poi un po’ di commenti sparsi e ho trovato una certa nostalgia per i tempi del Romanzo sul blog.
So che l’Assistente dell’Angelo ha provato ad organizzare qualcosa al riguardo e quindi mi prenderò un po’ di tempo per dare una occhiata alla sua iniziativa.
Nel frattempo:
 
Io qualche ideuzza per riprovare a sperimentare ce l’avrei; per l’esattezza tre!   
 
Interessa a qualcuno?

E se fosse un film?

Un romanzo sul blog
Il romanzo sul blog è terminato. Se ci facessero un film, chi potrebbero essere gli interpreti?

Io un’idea per la protagonista ce l’avrei.

Per la locandina mi sono ispirato al ramo più elaborato (quello che termina con cinque capitoli per intenderci).

Altri nomi o nomi alternativi?

FINE

Un romanzo sul blog

Il romanzo sul blog è terminato.
Dopo molti mesi di appassionato impegno da parte degli autori, la famigerata parola FINE è stata scritta su tutti i capitoli e sull’esperimento.
 
Tirare le somme di questo gioco credo che spetti di diritto a chi ha partecipato. Da parte mia devo solo sottolineare la mia curiosità al proposito: è stato divertente? è stato interessante? quali aspetti erano positivi e quali negativi? cosa si è imparato?
O è stato tempo sprecato?
 
Dovessi riorganizzare ora, col senno di poi, questa cosa terrei in maggior conto l’aspetto "gara".
Alcuni autori hanno partecipato solo perché in palio c’era qualcosa (in questo caso il riconoscimento tramite votazione del primo capitolo); la conseguenza è stata poi la rinuncia a proseguire l’esperienza perché, dopo il primo capitolo, in palio non c’era più niente. In realtà qualcosa c’era comunque (la soddisfazione tutta intima di vedere un proprio brano scelto per la continuazione), ma evidentemente non era stimolo sufficiente.
L’aspetto "gara" è un potente fattore di partecipazione ed io l’ho sottovalutato.
 
Data la specificità poco nota del gioco, forse altri autori hanno affrontato questa cosa con la (falsa) aspettativa di una conclusione, di un senso finale.
Questo, come ormai ci si sarà resi conto, era una illusione: il senso stava nella partecipazione stessa, di volta in volta. Stava nello stimolo a proseguire le idee di altri e nel cercare di instillare lo stimolo a far proseguire le proprie.
Chi si aspettava alla fine un romanzo, bene o male strutturato in maniera classica, sarà rimasto deluso.
In questo tipo di esperimento il romanzo è dato dal complesso dei capitoli, dei rami conclusi e di quelli morti. Anche i capitoli uno, scartati nella selezione iniziale del primo capitolo, sono parte integrante del romanzo.
Credo che chi ha letto Calvino, in Una notte d’inverno un viaggiatore, abbia trovato alcune interessanti analogie coi rami interrotti.
 
Forse è stato deviante definire tutto ciò come Romanzo; più corretto sarebbe stato definirlo Libro, ma l’ho trovato un po’ troppo presuntuoso nonostante la pretenziosità della copertina.
Insomma il Romanzo alla fine c’è; anzi ce n’è più di uno, ma spetta al lettore scovare quello che più lo stuzzica.
 
Per quanto mi riguarda ho cercato di strutturarlo nella maniera più intellegibile, sia utilizzando tabelle-indice, come quella sottostante, sia inserendo i riferimenti precedenti e successivi in ogni capitolo (oltre al nome, si intende, del relativo autore), sia fornendo le liste dei brani per capitolo.
 
Tutto ciò all’indirizzo http://artiebagagli.spaces.live.com dove il romanzo è stato e rimarrà pubblicato.
A differenza del passato ho attivato anche la possibilità di lasciare commenti su ogni singolo brano da parte dei lettori che dovessero passare da quel blog.
 
La tabella finale, comprensiva ora anche dei capitoli uno non selezionati alla partenza, è la seguente:
 
Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Rudy e "LA SIGNORA"

Exit

La trottola

Tra le mani

Vivere con coraggio

Il lusso degli stracci

Reality

L’EREDITA’

Il cappellaio matto

Giulia

Il diario di Enrico

Il Distacco

Anna

LA CHIAVE

Altre due buste gialle

SILVIA

Congetture

Messaggi

Flash-back

Sotto la polvere

Il rintocco della campana

UNA MORTE DI TROPPO (F)

La borsa

Lei

Fotogrammi

Se ripercorri i miei passi… cadrai… (F)

La vera eredità (F)

Tra sogno e realtà (F)

Nella mia fine… (F)

La bottiglia di profumo (F)

Il nome

IL FATTORE “CA…”

Fatti il segno della croce

La Palma notturna

LA CASA SUL LAGO (F)

Tommasina e le chiavi

La governante

FOTO E FRAGOLE

A tu per tu con i ricordi

La casa (F)

Tommasina

Una stagione di sorprese

Parole come pietre

PENSIERI E PAROLE

Il commissario Catalani fischietta

IL PERCHE’ DELLE COSE

Piccoli dettagli (F)

AMORE E DENARO (F)

E’ tempo di scegliere

Come bracieri

Buoni propositi

Chi sei

LUCA

Il sospetto

Marina Grande

La strada dei sogni

Pane & Pazienza

Binario vivo

La richiesta

Argenti e ciclamini

Quindi: buona lettura.

E’ doveroso da parte mia ringraziare tutti i partecipanti che mi hanno dato corda in questa follia, e lo voglio fare citandoli uno per uno (in ordine rigorosamente alfabetico):

Ariel
Elida
Filippo
Foxylady
Gabriella
Marilù
Martina
Melysenda
Michele
Nicola
Sampi
Rita Lisa
Signora dei sogni
Uno dei ragazzi della IIIE
Valentina

Spero di non aver dimenticato nessuno, il fatto è che mi sono organizzato abbastanza bene per la gestione dei capitoli, ma non altrettanto per quella degli autori.
Se qualcuno è rimasto fuori da questa lista, me lo faccia sapere e farò pubblica ammenda.

A tutti costoro, e ai lettori che hanno partecipato alla votazione del primo capitolo, un grazie di cuore.


p.s. Chi volesse mantenere il banner del romanzo sul proprio blog dovrà, per ovvi motivi, modificare il codice HTML.

Per il banner lungo:
<div align=center><a href="http://artiebagagli.spaces.live.com"><img src="http://bberti.interfree.it/Romanzo/banner/banner049_1.jpg" alt="Romanzo sul blog: leggilo come vuoi"></a></div>

Per il banner corto:
<div align=center><a href="http://artiebagagli.spaces.live.com"><img src="http://bberti.interfree.it/Romanzo/banner/banner049_s.jpg" alt="Romanzo sul blog: leggilo come vuoi"></a></div>

Chi invece volesse mettere per la prima volta il banner nel proprio blog dovrà inserire uno dei codici precedenti in un nuovo modulo HTML.

 

Ultimo capitolo

Un romanzo sul blog

iamo alla volata finale.
Le festività di fine anno sono come uno stormo di cavallette, che passa e copre ogni cosa lasciando dietro di sé solo desolazione .
Non c’è attività, cosiddetta normale, che possa resistere a tanto scempio. Il Paese è obbligato a fermarsi per oltre un mese: qualsiasi cosa si stia facendo, o si abbia in programma, deve per forza essere interrotta.
Il sacro dio della Festa non ammette concorrenza e non accetta altro che il proprio tributo .
Memore di ciò ho pensato bene di allungare il periodo tra un capitolo e l’altro a un mese di tempo, ma ciò non è bastato ad evitare di arrivare pericolosamente vicini al baratro di una fine improvvisa del romanzo .
E’ solo grazie a due autori, ai quali va il mio più sentito ringraziamento , che il progetto è rimasto in piedi .
Miracolosamente sopravvissuti alla strage festaiola, sono riusciti, sia pur all’ultimo momento, a far pervenire il loro contributo che ha permesso al nostro progetto di rimettere fuori la testa dallo strame di coriandoli e panettoni .
Gli altri autori, che pur hanno combattutto col più alto senso dell’onore e della gloria , hanno purtroppo ceduto al crudele dio e le loro ossa ora biancheggiano insepolte sotto ai tavoli ancora imbanditi, tra tappi di sughero e bicchieri rotti .
A questo punto, date le precarie condizioni di salute del progetto, non è ragionevole insistere oltre e bisogna prendere atto che l’esperimento è giunto alla fine.
Bisogna quindi pensare al modo migliore per chiudere degnamente questo gioco.
L’idea, che già era balenata in passato, è che tutti partecipino alla stesura di un ultimo capitolo scrivendo in fondo al proprio brano la famigerata parola FINE.
Sostanzialmente, escludendo i rami che sono già stati terminati, abbiamo ancora in piedi due romanzi abbastanza diversi tra loro.
Che hanno la seguente successione di capitoli:

Gli autori che volessero partecipare dovranno quindi scegliere quale storia proseguire, tra le due, e scrivere il proprio capitolo ultimo, aggiungendo in fondo al brano la parola FINE.
Anche chi ha già terminato un ramo in passato potrà partecipare.

Naturalmente l’aggiunta della parola FINE è solo un proforma, perché si sta scrivendo comunque l’ultimo capitolo, ma serve per avere la certezza che chi scrive è cosciente del fatto che il romanzo finisce realmente e che il capitolo deve quindi avere una maggior coerenza.
Dico subito che questa non è una sfida da prendere sottogamba. Non pensate che scrivere l’ultimo capitolo sia una formalità più o meno necessaria e che quello che c’era da dire è già stato detto.
Qui si dimostra la vostra capacità di analisi e di sintesi, perché dovrete fare i conti con ciò che è stato scritto, molto più che in passato, e trarre le logiche conclusioni. E rendere il tutto interessante, intrigante, fascinoso e sorprendente .
Sono anche convinto, di contro, che sarà più divertente perché dovrete seguire solo due storie e questo vi faciliterà molto le cose.
Le regole naturalmente restano le stesse, che già conoscete a memoria.
Il limite per l’invio dei lavori è fissato al 27/1/2008!
Il limite per l’invio dei lavori è prorogato al 3/2/2008!
Inviate i vostri contributi a questo link: Romanzo sul blog.
Per quanti dovessere pensare a tutto ciò come alla morte di una esperienza, si ricredano: questa è la fine del parto .
Buon lavoro!