Omeopatia animali e bambini

MedBunker, il blog che analizza le truffe mediche;

http://medbunker.blogspot.com/2012/01/omeopatia-animali-e-bambini.html

(tramite IFTTT)

10:23 – un’occasione fare informazione

Domenica 6 febbraio alle ore 10:23 migliaia di persone in tutto il mondo si riuniranno davanti a delle farmacie e prenderanno un’overdose di farmaco omeopatico. Questo per dimostrare, come dice lo slogan del gruppo che promuove l’azione, che “there’s nothing in it!”, non c’è nulla dentro (al prodotto omeopatico).

10:23 – un’occasione fare informazione.

Specialista in omeopatia

Specialista in omeopatia di base

Certificato originale Boiron USA

Un certificato non si nega a nessuno e questo mi mancava 😉

Se lo ha avuto Paperino non vedevo perché non potessi averlo anch’io. E non finisce qui, conto di fare anche i corsi di specializzazione. Perché porsi dei limiti nella vita? 😀

 

Aggiornato al 13/01/2011

Primo corso di specializzazione superato. E con questo so tutto delle mestruazioni!

Specialista omeopatico per i disturbi femminili

Certificato originale Boiron USA


Non ci sono state vittime

Mi rendo conto che un titolo simile non sia il massimo per attirare l’attenzione dei media, ma il 30 gennaio scorso c’è stato un avvenimento che avrebbe dovuto allertare frotte di giornalisti. C’è stato un vero e proprio tentativo di suicidio di massa

Invece nessuno ne ha saputo nulla.

300 persone, in diverse parti del mondo, hanno deciso di inghiottire, ciascuna di esse, 80 pillole.
Di vari rimedi omeopatici.

Tutti insieme, alle 10:23 del mattino, hanno ingoiato le pillole e sono rimasti in attesa della inevitabile agonia.  
Agonia però che fortunatamente non c’è stata. Sono tornati tutti a casa in perfetta salute ed ancora oggi non ci sono notizie di decessi o malanni insorti in conseguenza di quel gesto insano.

Un gesto che non è stato dettato da un momento di pazzia, ma dalla precisa volontà di dimostrare sul campo l’inconsistenza della omeopatia. Che, va detto, i sostenitori della suddetta asseriscono invece essere costituita di rimedi efficaci e che vanno presi nelle giuste dosi per evitare effetti collaterali.

L’ora scelta non è casuale, ma rimanda alla costante di Avogadro (6 *10^23) che è uno dei muri più consistenti su cui si infrange la teoria omeopatica. Oltre un certo numero di diluizioni, nel composto finale non rimane neppure una molecola di sostanza attiva. Quindi l’unico rischio che si incontra ad ingerire troppe pillole omeopatiche è al massimo una indigestione.

Curare qualunque cosa non se ne parla proprio.

Rif:
Homeopathy: At 10:23 tomorrow we will prove there is nothing in it
Numero di Avogadro
La memoria dell’acqua

 

 

Mala sanità alternativa

Quando si parla di mala sanità, giustamente la cosa occupa le prime pagine di tutti i giornali.
Quando sono le medicine cosiddette alternative a sbagliare se ne parla solo in un trafiletto nelle pagine interne e solo se c’è il morto.

Purtroppo il morto c’è stato a Bari e un medico omeopata è indagato.

Dovrà essere fatta l’autopsia a una bimba di 5 anni, morta dopo che la mamma aveva rifiutato il ricovero in ospedale preferendo ricorrere alle cure di un medico omeopata, ora indagato per omicidio colposo.

L’autopsia stabilirà se la bimba poteva essere salvata.

Fonte: La Repubblica

Non ho parole.