Il Kurdistan non è la Padania e i migranti non sono l’Isis

Reblog: Il Kurdistan non è la Padania e i migranti non sono l’Isis.

Il libro dei colori del 1692

È stato da poco scoperto da uno studioso di libri medievali: è un vero e proprio manuale pittorico, che spiega attraverso testi e tavole, come si usavano e producevano acquarelli e tempere dell’epoca.

Il libro, intitolato Traité des couleurs servant à la peinture à l’eau, fu scritto e dipinto a mano dall’olandese A. Boogert (di cui non si sa altro, tranne il nome che compare sul manuale)…

Leggi l’articolo completo su Il Post

L’intero manoscritto si può vedere qui in alta risoluzione.

Dall’Iliade a Botticelli, la Biblioteca Vaticana diventa digitale

Scanner sofisticati al posto di pennelli e inchiostro, tecnici qualificati invece di calligrafi e miniaturisti, file anziché manoscritti, macchine per lo storage virtuale sostituiscono scaffali e librerie.
Col progetto di digitalizzazione dei manoscritti, avviato nel 2011, la Biblioteca Apostolica Vaticana prosegue il delicato lavoro degli scribi, trasportandolo nel nuovo millennio.

Leggi l’articolo completo su La Stampa.it

BEPPE GRILLO, IL BARATRO ANTIDEMOCRATICO

BEPPE GRILLO, IL BARATRO ANTIDEMOCRATICO.

Immagine

Immagine

Il partito di internet e il nodo dell’impossibilità della politica della modernità

Uno dei nodi più aggrovigliati della modernità è proprio l’assenza di una dimensione collettiva unificante che ieri si giocava sulla dimensione politica di lotta e presa del potere -in sostanza su presupposti identitari e di appartenenza- mentre oggi la collettività è frammentata e divisa, e il potere appare incontrovertibilmente in mano a lobby mediatico/mercantili, e ciò che unifica si svolge soltanto su di un piano di frivolezza o inconsistenza e, paradossalmente, su quello della litigiosità sociale: basti pensare alle dinamiche di interazione sui social network.

Leggi l’articolo completo su http://www.inchiestaonline.it/politica/simone-ramilli-il-partito-di-internet-e-il-nodo-dellimpossibilita-della-politica-della-modernita/