Macro fatte in casa, ma in giardino

La tecnologia avanza a passi da gigante (è vero non ci sono nemmeno più le mezze stagioni, lo so), questo può indurci a ritenere che le cose diventino obsolete con grande progressione. Per esempio cosa ve ne fate ormai del vecchio proiettore per diapositive?

Adesso ci sono le macchine digitali, i computer, i videoproiettori, le cornici digitali. Ci sono anche gli scanner per diapositive, così il povero proiettore scommetto che è già in discarica.

Anche il mio, sostanzialmente, ha fatto quella fine, ma un pezzettino me lo sono tenuto: il gruppo ottico.

Ottica del proiettore inserita davanti alla digitale compatta

Cosa ci faccio? Beh, considerando che la mia compatta digitale non ha un grandissimo macro ho pensato bene di “rinforzarla” mettendogli davanti l’ottica del vecchio proiettore. Siccome però non ero sicuro del risultato ho voluto fare una capatina in giardino per verificare. Non mi sono perso a costruire un qualche adattatore che sostenesse questo obbiettivo fermo davanti a quello della macchina, l’ho semplicemente tenuto con la mano sinistra davanti alla macchina, mentre con la destra scattavo le foto. A mano libera.

Con questo risultato


Questo slideshow richiede JavaScript.

5 pensieri su “Macro fatte in casa, ma in giardino

  1. porca paletta!

    Scusa se arrivo sempre tardi è che in auto leggo tutto ma gli effetti non sono quelli da pc.
    peccato che non ho un vecchio proiettore accidenti.
    Le foto sono bellissime. Io poi con l avvento della digitale son diventata più scarsa rispetto a quello con rullino invece tu fai miracoli persino con lo scopino del wc 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...