Non ci sono state vittime

Mi rendo conto che un titolo simile non sia il massimo per attirare l’attenzione dei media, ma il 30 gennaio scorso c’è stato un avvenimento che avrebbe dovuto allertare frotte di giornalisti. C’è stato un vero e proprio tentativo di suicidio di massa

Invece nessuno ne ha saputo nulla.

300 persone, in diverse parti del mondo, hanno deciso di inghiottire, ciascuna di esse, 80 pillole.
Di vari rimedi omeopatici.

Tutti insieme, alle 10:23 del mattino, hanno ingoiato le pillole e sono rimasti in attesa della inevitabile agonia.  
Agonia però che fortunatamente non c’è stata. Sono tornati tutti a casa in perfetta salute ed ancora oggi non ci sono notizie di decessi o malanni insorti in conseguenza di quel gesto insano.

Un gesto che non è stato dettato da un momento di pazzia, ma dalla precisa volontà di dimostrare sul campo l’inconsistenza della omeopatia. Che, va detto, i sostenitori della suddetta asseriscono invece essere costituita di rimedi efficaci e che vanno presi nelle giuste dosi per evitare effetti collaterali.

L’ora scelta non è casuale, ma rimanda alla costante di Avogadro (6 *10^23) che è uno dei muri più consistenti su cui si infrange la teoria omeopatica. Oltre un certo numero di diluizioni, nel composto finale non rimane neppure una molecola di sostanza attiva. Quindi l’unico rischio che si incontra ad ingerire troppe pillole omeopatiche è al massimo una indigestione.

Curare qualunque cosa non se ne parla proprio.

Rif:
Homeopathy: At 10:23 tomorrow we will prove there is nothing in it
Numero di Avogadro
La memoria dell’acqua

 

 

2 pensieri su “Non ci sono state vittime

  1. se ti sente il mio osteopata ti spezza tutti gli ossicini…ihihih…pero\’condivido(non fare la spia…..-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...