Progetto per un romanzo sul blog

Libri

Il Premio Metauro in rete, di cui ho parlato nel precedente post, ha destato una certa curiosità.

Valentina e i Ragazzi della III E hanno proposto di tentare questo tipo di esperienza nel blog.

La cosa è stuzzicante, però ci sono alcune difficoltà da superare.

La prima difficoltà è quella della pubblicazione: come si pubblica un romanzo in un blog?
Un post per ogni capitolo?
I capitoli vengono aggiunti mano a mano nello stesso post?
Il post contiene solo i link ai capitoli? E i capitoli, in questo caso, dove vengono messi?

Insomma ci sono diversi aspetti da valutare, non ultima la struttura.
Vogliamo scrivere un romanzo coerente, con un inizio, una trama e una fine?
Vogliamo scrivere un qualcosa di simile al Premio Metauro, cioè una struttura ad albero, lasciando al lettore libertà di seguire uno o più percorsi? In questo caso quando termina il romanzo?

La qualità della scrittura o del racconto va tenuta in considerazione o chiunque, anche semi-analfabeta, può scrivere ciò che vuole?
Se si punta alla qualità, con che criterio va giudicata?

Personalmente opterei per un romanzo classico scritto però a più mani.
Per fare un esempio, lo imposterei sommariamente così:

  • all’inizio tutti coloro che partecipano scrivono il primo capitolo (quindi impostano il racconto)
  • i capitoli vengono pubblicati in forma anonima, per evitare che la conoscenza dell’autore possa influire sul successivo giudizio, e per questo motivo dovranno essere inviati esclusivamente tramite messaggio personale al sottoscritto che poi provvede in qualche modo a pubblicarli
  • tutti i capitoli iniziali verranno sottoposti al giudizio degli altri partecipanti e dei visitatori del blog
  • il capitolo iniziale che, trascorso un certo tempo, avrà ottenuto il giudizio migliore sarà l’incipit del romanzo e sarà pubblicato con il link dell’autore e darà quindi il via ufficiale all’esperimento
  • i capitoli successivi saranno scritti e giudicati con gli stessi parametri, l’unica differenza è che dovranno fare necessariamente riferimento al capitolo precedente che di volta in volta sarà giudicato il più meritevole
  • i partecipanti possono decidere in qualunque momento che il loro capitolo è quello che termina il romanzo e, se questo sarà giudicato il migliore, il romanzo finisce

Naturalmente questa è solo una bozza di intenti che può essere completamente stravolta da altre idee o suggerimenti.

Ci sono un sacco di altre cose da mettere a punto, a partire dall’organizzazione dell’interesse per questa iniziativa; il che vuol dire che chi partecipa dovrà impegnarsi a pubblicizzare al massimo la cosa presso i propri contatti (evitando però lo spamming ).
Ci vuole un buon numero di partecipanti e un buon numero di commenti perché il progetto acquisti un senso.

Se qualcuno è interessato a questa cosa si faccia avanti ed esponga le sue idee o i suoi suggerimenti. Se alla fine il riscontro sarà positivo si potrà decidere di iniziare.

Altrimenti finisce qui e… amici come prima.


Appunti ai commenti:
Quelle che seguono sono le considerazioni che farò ai vari commenti, mano a mano che arrivano, in modo da dare un’idea degli sviluppi potenziali ai nuovi e vecchi visitatori.
Qui saranno in ordine sparso, però mi impegno a presentare in un nuovo post la sintesi che farà da struttura di partenza.

DisGuido: la periodicità è importante e mi sembra ragionevole il tempo di due settimane + una suggerito da Valentina. Io suggerirei anche due + due così si arriva a una cadenza mensile per capitolo che è più facile da seguire.
Per la categoria apposita non c’è problema, sono disposto a sacrificarne una delle esistenti.

Michele: io opterei per la massima libertà formale e sostanziale, saranno gli altri a deciderne poi le sorti. Per la data ufficiale tocca aspettare, questo è solo un abbozzo di idea.

Valentina: io, come ho detto a Michele, sarei per la massima libertà degli autori. Saranno i lettori a decidere qual’è la continuazione migliore e a stabilire così la cifra stilistica del romanzo. La mia preoccupazione è che in questo modo chi si vede bocciato il proprio contributo si scoraggi e non partecipi più.

Valentina: Non so se ho capito proprio tutto

Credo che tu ti riferisca alle mie preoccupazioni per lo scoramento che può prendere quanti si vedano bocciato il proprio brano.
Il rischio è grande perché ho messo in primo piano la qualità del racconto e, naturalmente, i meno dotati si vedranno sempre respinti. L’altro rischio è che i più dotati possano monopolizzare la stesura.
La tua potrebbe essere una soluzione, ma mi appare un po’ macchinosa da gestire.
Forse la soluzione sta nella struttura ad albero. Si potrebbe usare la votazione solo per il primo capitolo e poi lasciare che ognuno segua il percorso che più lo ispira col tassativo divieto di continuare da un proprio brano (quindi chi si aggiudica il primo capitolo non potrà scrivere il secondo, ma dovrà saltare un turno). Il racconto migliore sarà di conseguenza quello che alla fine avrà il ramo più lungo.

16 pensieri su “Progetto per un romanzo sul blog

  1. C\’è una cosa che non hai considerato, o forse non l\’ho vista io che sono ancora un pò deboluccio, ma si tratta di una cosa rilevante. Mi riferisco all\’eventuale periodicità dei capitoli. Ci deve essere una cadenza abbastanza fissa altrimenti la gente impazzisce a venire a vedere se c\’è o meno la nuova pubblicazione (i feed rss non sono così diffusi).
    Poi magari i vari capitoli possono essere riuniti creando una nuova categoria (anche se non saprei come fare visto che ora sono fisse, anzi ci sto provando anche da me!)
    Per il resto non credo che mi metterò a produrre un capitolo, anche se ci avevo già pensato diverse volte, perché sono ancora tutto intento a capire come trasferire il mio blog su splinder! Visto che nonostante le tue istruzioni siano sempre spettacolari, ancora non ho capito come cappero fare. Sarà che non so su che piattaforma voglio spostarmi.
    Insomma l\’idea mi par brillante e sicuramente farò pubblicità e leggerò i vari capitoli ma purtroppo non mi sento di impegnarmi fattivamente.
    In bocca al lupo.
    (non ti facevo così per le competizioni)

  2. per partire la struttura è buona,
    poi gli aggiustamenti, semmai, si fanno in corso d\’opera.
    dai che si vince il Premio Pulitzer 😉

  3. Sembra interessante, ad avere del tempo… Vabbè, si può provare comunque…
     
    Due domande:
    – la lunghezza dei capitoli è predeterminata o è lbera ? (della serie: l\’inizio dovrà essere un incipit o poco più, guardiamo di non esagerare… – ad esempio per il premio Metauro mi sembrava breve – );
    – sarà stabilita una data ufficiale per il "via" dei lavori ?
     
    Ciao
    Mic

  4. Si, credo che la struttura in questo modo vada bene. Credo sia opportuno  creare un blog appositamente per questo.
    La scelta degli interventi potrebbe essere determinata da criteri quali l\’originalità e l\’imprevedibilità, la scorrevolezza della narrazione, "l\’apertura", cioè la possibilità per il narratore successivo di poter sviluppare il racconto (ad esempio, ma è un\’ipotesi, scartare gli interventi troppo ricchi di dettagli, che lasciano poco spazio all\’inventiva.)
    tra un intevento e l\’altro si può fissare il tempo di due settimane circa, tre se si considera che gli intreventi devono poi essere letti e valutati( e pubblicati).
    potremo dare la possibilità a tutti di scrivere, gli interventi non dovrebbero essere molto lunghi, fissando noi un limite massimo di battute, in modo da avere più contributi nello stesso racconto.
    beh, l\’idea mi piace molto, sarò felice di partecipare nella realizzazione!
    fammi sapere!

  5. siamo nel pieno di fermenti letterari vedo!! ciao carissimo bruno, I\’m sorry, ma ho ripreso da poco a scrivere con una certa assiduità e non ho avuto modo di andar per " visite " lì dove ci sono gli amici di lunga data. sprizzi energia da tutti i pori, come sempre. segno che stai bene… un bacione, stavolta a presto

  6. Ciao Bruno, forse ho trovato una piccola idea…. hai mai sentito parlare delle carte di Propp?
    http://www.maecla.it/BibliografiaDidattica/pagine_biblio/jakovlevic.htm clicca su su questo link, forse non è molto esaustivo, in ogni caso io ho a disposizione lo schema delle carte e la loro successione cronologica.
    Risolverebbe il problema delle votazioni: basta trovare una trentina di persone a cui assegnare "arbitrariamente" una carta e ognuno scrive un intervento in base al personaggio o all\’indicazione della carta stessa.
    per maggiori delucidazioni sono a disposizione!
    Ciao ciao! 

  7. Bruno, l\’ultima tua proposta (dopo il commento di Valentina) sembrerebbe la più appropriata e la più gestibile:
    struttura ad albero con varianti ad hoc.
     

  8. Io di tutta questa burocrazia non ci capisco nulla però prometto che questa votla partecipo!!
    azz 😦  l ho detto….
    Ho scritto spesso post di scuse l anno scorso per il fatto che in questo periodo rischio di sparire…:-(
    Ciccino non è che sono scappata è che si stanno accavallando una serie di impegni per i quali non riesco
    a salire la mia mitica scaletta che va alla soffitta neppure per 5 minuti…
    Questa sera pizzata reale con la Scuola…
    Sai credo di essere diventata davvero brava a livello organizzativo… Sono partita Lunedì e ho messo insieme
    40 persone…mi sa che ho davvero la stoffa per fare casino:P
    Ad ogni modo cè un piccolo episodio che purtroppo mi farà decidere di privatizzare il blog…
    me ne spiace tantissimo…adoro le new entry ma non posso farne a meno…
    ora non sto qui a spiegarti ma per non perdervi mi devi spiegare bene tu come faccio a personalizzare gli ingressi…
    Credo che sarà una cosa permanente e la farò al più presto mi sa…:-(
    ma torniamo alle cose allegre …
    non scappare con la prima che incontriii mi raccomando!! io ci sono … e non vi libererete di me facilmente!!
    byez
     
     

  9. Ciao Bruno, dpo aver segnalato il problema nel forum della Technorati adesso il Ping funziona sia con il codice sia senza segnslsndolo dal sito.
    Grazie x la tua disponibilita, buona giornata
    Emilio 😉

  10. bella idea la tua (quella della foto di noi ragazzi), difficile realizzarla!
     
    come per l\’idea del romanzo, non vediamo un grande entusiasmo in giro…:-(
    boh…sarà il periodo poco favorevole…

  11. Mi candido alla partecipazione ma non mi offendo se ciò che scriverò non venisse preso in considerazione 😀 non ho tutto questo talento con le parole.
    Anche se non saprei proprio da dove partire O_O
     
    Bella l\’idea… spero che ne esca fuori una cosa molto interessante!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...