Google Earth e gli altri

a possibilità di vedere il nostro pianeta in alta risoluzione è stata resa popolare da Google Earth, ma non è questo l’unico strumento sulla piazza. Questa possibilità era già offerta da diversi siti di cartografia e foto aeree, compreso lo stesso Google col suo Google Maps seguito poi da MS con l’ex Virtual Earth, oggi Windows Live Local.
La novità di Google è stata quella di prevedere un software specifico, da scaricare sul proprio PC, che sostituisse il browser classico nella navigazione. Google Earth per l’appunto.
Anche qui però Google non è solo perché un programma simile lo fornisce gratuitamente anche la NASA. Si tratta di World Wind.
 
Mentre Google Earth è sostanzialmente un sofisticato motore di ricerca, World Wind è più orientato all’aspetto scientifico. Le funzionalità quindi dei due strumenti sono diverse e si possono perciò integrare utilizzandoli entrambi, in attesa di una eventuale, e non impossibile, fusione.
Worl Wind, tra le varie caratteristiche che lo distinguono dal concorrente, ha la possibilità di visualizzare anche la mappatura di altri corpi del nostro sistema solare, come Marte, Venere, Giove e i suoi satelliti principali e la Luna, semplicemente scegliendo la relativa opzione dal menu.
Oltre, naturalmente trattandosi della NASA, alla possibilità di dare uno sguardo ravvicinato a moltissime galassie.
Sul fronte Luna però c’è un altro protagonista, già conosciuto dagli astronomi dilettanti (anche per la sua integrazione con Cartes du ciel) e si tratta di Virtual Moon Atlas.
 
Quest’ultimo è un programma veramente mastodontico per il download, infatti si tratta di scaricare oltre 360 Mb per il programma e altre decine e decine di Mb per le immagini; infatti a differenza degli altri, anche se l’interfaccia è simile, Virtual Moon Atlas non visualizza le immagini in tempo reale on-line, con risoluzione sempre migliore mano a mano che si ingrandisce un’area, ma mostra le immagini che già contiene nella propria libreria e che perciò risiedono sul computer di chi lo utilizza.
 
La NASA comunque, nel sito di World Wind, fornisce gratuitamente anche altre chicche, la più interessante delle quali è senz’altro Virtual Lab. Un programma anche questo non leggerissimo (125 Mb contro i 60 Mb di World Wind) che utilizza la stessa tecnica di visualizzazione on-line a seconda del livello di zoom per mostrarci l’altra parte del nostro mondo, quella microscopica.
Infatti attraverso un microscopio virtuale (in realtà sono due) ci permette di vedere affascinanti ingrandimenti riservati fino ad oggi solo ai ricercatori di laboratorio.

 
Ovviamente questi sono tutti programmi che richiedono linea veloce e computer potenti con buone schede grafiche. Chi ha un computer solo decente e una linea lenta, può comunque provarci per valutare se valga la pena di pagare un piccolo prezzo in prestazioni per poter dare un’occhiata.
 
 

13 pensieri su “Google Earth e gli altri

  1. sicuramente google earth e alla portata di tutti noi terrestri….o gia provato tutti gli altri..ma ci vuole un sacco di benzina per farli giarare..e non tanto velocemente come google earth

  2. ciaoooooooooooooo passavo di qui e mi è piaciuto molto il tuo blog…. ti linko nel mio blog spero nn ci siamo problemi… se cosi\’ fosse fammelo sapere tramite un commento nel mio blog…. ciauuuuu ELSA

  3. ciaoooo! ,sono sempre io,vengo nel tuo blog da aprile e ho trovato intressanti gli interventi e mi sono serviti i consigli per il blog.come ti trovi con il nuovo album foto cambiato da msn? a me mi ha rovinato lo scorimento della sequenza e vorrei sapere se per te fa la stessa cosa…ma ormai,non spero più in una tua risposta,ne in un parere tuo sui miei quadri…sei troppo impegnato…buon prosseguimento…Isabelle.(scusa per i sbagli ortografici…sono Francese)

  4. @Bruno ciao amico mio
    mi manchi anke se sono andato avanti e adesso qls mi soddisfa e faccio sul serio perchè so di cosa parlo…di accessibilità vera!
    e ho vald XHTML in tutti i blog e i CSS li modifico io adesso…
    ma MI MANCHI… i confronti con uno persona come bruno Ragazzi anche se ho 51 anni oramai vi spiego….nella net non è facile vivere sapete? sono sincero!
    by zoneX
     

  5. ciao bruno… sono passata sul tuo blog tanto tempo fa, quando ero alle prime armi e mi sei stato di grande aiuto.. adesso sono qui in veste di visitatrice e "salutatrice", non ti USO più! non che sia diventata una maga del blog, ma qualche miglioramento c\’è stato dai hihiihih
    beh passa a trovarmi se ti va.. facciamo 4 chicchiere.. un bacio Emy

  6. Ciao!! Passavo di qua e ti ho lasciato un messaggio…carino il tuo blog!!! Passa da me se ti va ciao un bacio lalla

  7. mmm io nel 1983, periodo del bradisismo, ero nella pancia di mia madre hihihihi … ma quanti anni hai??? ah a proposito.. volevo farti i complimenti per i tuoi lavori.. magnifici.. 😉

  8. ciao bruno!
    ogni tanto rispunto…
    … ora vado a vedere quel sito della nasa…
     
    un abbraccio!
    chicca
     
     
     

  9. grazie Bruno della tua visita e del commento….è magia…antecipi anche le mosse di msn…pocco doppo il tuo passaggio,l\’album foto e la sequenza si sono rimessi a posto!!!!non si puo,come prima,scegliere l\’album che scorre quando si apre il blog,ma al meno si puo visualizzare in santa pace….avevi ragione!
    a presto,Isabelle
    ps:stai dipingendo un\’altro quadro?

  10. Ciao.
    Mmmm!!! Molto molto interessante questo blog. Dai consigli utili e preziosi spunti.  Da tenere in considerazione.
    Ciao. Sicuramente ricapiterò da queste parti.
                                                           Silvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...